Gusto

image

Si vuole sempre guardare più in là. Cercare qualcosa che sia nel profondo, raccogliere le briciole, cercare di impregnarsi le narici di un profumo in modo tale da non perderlo mai del tutto. Ci si concentra in eccesso sulla paura del futuro, sulla paura di perdere quello che si sta vivendo, che è così bello, in maniera ingiustificabile e indescrivibile. Si cercano parole, si cerca di comprendere, di riassumere, quando è tutto lì! E più tempo si passa a cercare di non farlo svanire mai, più in fretta di dissolverà, non lasciando altro che un forte rimpianto. Rimpianto del passato. Tutto pur di evitare il presente, tutto pur di stare altrove, da una qualsiasi altra parte, basta non stare lì, basta non dover ammettere che si è fermi mentre il resto si muove, mentre il tempo mangia e consuma senza risparmiare essere alcuno. E noi si è lì fermi, con l’illusione  di essere in un qualche modo incatenati tra passato e futuro. Ma i piedi si muovono, l’aria è la stessa, solo una grande malinconia. Se solo non aveste voluto capire quella bellezza, la bellezza non va capita, non va contenuta, va accolta, vissuta. Vivere. Vivere lasciando che l’altrove se la sbrighi da solo, altrove.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...