Discomaschilismo

Quindi è sbagliato? Essere promisque, piuttosto che libertine, o in altri termini andare con chi va di andare è un atteggiamento socialmente non accettabile. Perché se lo fai perdi dignità e un ragazzo si sente autorizzato a prendersi certe libertà.

No. Non mi sta bene, non è così che deve funzionare. Cosa c’è di male? Cosa c’è di male a baciare per un minuto una persona che ti piace fisicamente e che ha esattamente la stessa tua finalità? Non dico che non sia rischioso, e che non ci siano persone che hanno altre intenzioni. Ma non capisco come mai bisognerebbe sentirsi sporche, o in colpa, o di conseguenza dare per scontato che se un ragazzo poi ti manca di rispetto è colpa tua. No.

Sono di parte, può darsi di sì. Cerco di autoconvincermi per sentirmi la coscienza a posto? Può darsi anche questo. Ma a dirla tutta sono sicura di quello di cui parlo, sento che dovrei essere arrabbiata per le eventuali mancanze di rispetto, ma non in colpa. In colpa no. Non mi sento in colpa per aver fatto quello che mi sentivo, sono stata bene, cosa dovrei rimpiangere di preciso?

Mi sono divertita.

Per voi forse è curioso ma divertirsi, per una persona come me, e parlo a tutti gli inibiti del mondo, non è così facile. E’ una questione di sentirsi a proprio agio e, come direbbe la vecchia signora Lefkowitz (In Her Shoes) “non mi sento a mio agio da quando i Dogers hanno lasciato Brooklyn”. Divertirsi credo voglia banalmente dire comportarsi senza limiti dettati dall’apparire e, in considerazione del fatto che le persone della mia età si divertono tutte nello stesso modo, faccio fatica ad immaginare come essere se stessi se alla fine bisogna esserlo…come tutti gli altri. Mi seguite? Dio mio, avrei dovuto fare il provino per Easy A, mi sento perfetta nel ruolo della ragazza matura e brillante, nonché spiritosa ma poco affascinante che si attacca alla bugia di essere facile per sentirsi un po’ più sotto i riflettori scoprendo così che ne consegue unicamente il sentirsi del tutto sminuita. Però Emma Stone è stata troppo brava quindi glie lo concedo, e mi immedesimerò. Forse è questo, che sei abituata ad essere un po’ invisibile e ad un certo punto, incredibilmente, come per magia ti si vede, perché hai deciso che non importa esserci o meno in quel quadretto, conta solo sentirsi, sentircisi. Ed in quell’istante bum! Gli occhi si girano e vedono una stella nascente, forse è questo.

L’importante è sentirsi. Sentire se stessi, non sentire di esistere in mezzo a tutti quelli, sentire di esistere solo per sè.

Sento solo me. E mi basta sentire solo me, anche se forse è sbagliato comportarsi di conseguenza, ma continuo a non capire il perché.

 

Camilla

PS: ottima premessa per la discoteca comunque…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...