Tracks

Si hanno ben chiari i propri principi, e i propri valori finché non si ha la possibilità di infrangerli, di calpestarli, di violarli anche solo per provare la proibita ebbrezza dell’errore. Dell’immorale. Che cos’è poi la moralità? Una catasta di convenzioni, un’insieme di cose che non vanno o vanno fatte perché “è così che si fa”, perché si è sempre fatto così, perché è sbagliato non farlo. Ed improvvisamente, quando una persona che si reputava una buona persona fa una serie di cose sbagliate ed è dotata di una certa razionalità comincia a cambiare qualche principio, a renderlo più conforme ai suoi errori, alle sue distrazioni, al suo cambiamento. Senza crederci, più che altro, come spostare un quadro davanti ad un’incrostazione sul muro. Rimane quell’infantile, disperato tentativo di giustificare il proprio comportamento, di far trasparire che va tutto secondo i piani, ogni cosa è sotto controllo. Non preoccupatevi, sto sbagliando, ma lo faccio di proposito.

La verità è che la situazione mi sta sfuggendo dalle mani, me la sento proprio correre via, mi sento trasportare come quando sott’acqua cerchi di ritornare a galla dopo che un’onda ti ha buttato sotto. La verità è che non davo valore a certe azioni finché non le ho compiute, dopodiché ho smesso di capire quando andrebbero fatte e se andrebbero fatte. Ho smesso di capire come voglio essere, dove mi sto portando. Cammino come un’ubriaca, stordita, ebbra, ma non incosciente. Da che parte si va? Qualcuno mi dica da che parte devo andare! E mi rimane il dubbio di star girando in tondo, sempre meglio che imboccare la via sbagliata. Sono solo qui, ferma in questa rotonda, che prendo chi arriva e lo mando via e ho paura di farmi mandar via, ma allo stesso tempo non voglio restare qui, in questo punto morto, a questo vicolo cieco. Ditemi dove andare, cazzo.

Qualcuno diceva che quando niente è più certo, si ha la certezza del dubbio.

Camilla

PS: domani comincia la scuola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...