Mi sfumo cinquanta volte Nick Miller…ma non troppo

Se fossi stata trentenne e bionda, a quest’ora mi sarei ubriacata e avrei cantato I know I’m not the only one di Sam Smith mezza nuda nel mio appartamento. Invece sono minorenne (ancora per poco), emotivamente instabile e senza bottiglie di alcolici né barattoli di Nutella, né, a dirla tutta, drammi su cui versare amare lacrime. Quindi me ne sto qui sul mio stilosissimo divano di pelle ad ingozzarmi di mandarini e guardare successioni interminabili di puntate di New Girl.
E mi manca già il sesso. È incredibile.
Il personaggio in cui mi riconosco di più è Nick, cinico pessimista squilibrato adorabile orsacchiotto.
È imbarazzante ma, a parte per la sua attitudine spassionata per la coltivazione dei pomodori, mi ritrovo molto nella sua personalità.
Anche in quella di Jess a dirla tutta.
Mi sono trovata, nel corso della mia più lunga e appena terminata relazione al bivio tra l’incapacità di tramutarmi in un’efficientissima sex machine, pronta a qualsiasi evenienza (questo è dovuto all’instabilità emotiva di cui parlavo prima) e l’incapacità di gestire un qualcosa che potrebbe rivelarsi col tempo una relazione.
Era una metafora. Corpo di Bacco! Ecco perché Nick annaffiava i pomodori!! I rapporti vanno coltivati!!
Peccato che le sue piante di pomodori siano tutte morte, questa è un’altra cosa che ho in comune con lui.
Ma non fa niente! Fuori c’è il sole (senza hashtag) e devo andare a comperare un completino intimo sexy che non è per me mentre vedrò un’anziana donna frustrata e culona comperare l’ultimo completo di pizzo viola che è due anni che agogno di ottenere.
Ed oltre a questo devo dimagrire perché alla festa di sabato non voglio arrivare che sembro un involtino di pancetta.

Direi comunque che il mio attuale stato emotivo è perfettamente coerente con l’uscita del film Single ma non troppo che mi sprecherò di andare a vedere questo venerdì nonostante la presenza di Dakota Johnson, ma proprio grazie alla presenza di Rebel Wilson. Ciò detto credo che mi ritirerò in una penetrante meditazione dalla quale uscirò solo dopo aver fatto fantasie e fantasie su Jake Johnson (che non è imparentato con la cinquanta-volte-sfumata-da-Grey sopracitata, sia chiaro).

 

 

Camilla

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...